Sonetti 2005-2009
PANE, ACQUA E FUOCO

Senza far rumore, presente Valentina (la nipote più giovane), l’ultimo respiro./ Così, in silenzio, se ne è andato papà/ lui che aveva grande passione per la musica e il canto,/ dopo più di tre anni passati in casa (della famiglia della figlia Paola).//  Così è la vita, con la sua ruota;/ la fede, la famiglia, il lavoro/ che ci ha trasmesso con il DNA,/ insieme alle altre cose belle che vengono spontanee alla mente.//  Un uomo se ne va, ora è disteso immobile,/ però in vita ha trasmesso scintille/ che hanno acceso più di un fuoco vivo (in tanti che lo hanno conosciuto).//  Un panegirico (una lode “formale”) non serve. Infatti/ per chi ha la fede non c’è bisogno di parole,/ è naturale riconoscere il manifestarsi della Grazia gratuitamente donata dall’acqua del santo Battesimo.   

audio-icon-35.jpg 




colosseo.png
  
   PANE, ACQUA E FFOCO


Zitto, co Vvale, l’urtimo rispiro.

Dunque, è ppartito in zilenzio papà,

lui co ttutto er zu’ gusto de cantà,

doppo tre anni bbòni de ritiro.

 

Così è lla vita, giro doppo giro;

chiesa, famijjia e contabbilità

che ccià inzeppato in der DNA,

cor bell’ e bbòno che cce viene a ttiro.

 

Un òmo se ne va, sta llongo steso,

però ha sprizzato più dde ‘na scintilla

e er fòco fa lle lingue perch’ha ppreso.

 

Er pane in giro nun ce serve. Tanto,

a la fin fine, puro senza dìlla,

è Grazzia ammollo, er Battesimo santo.

   

Roma, gio. 27 marzo 2008

Alle 10.45’ muore papà Egidio

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

  Consulenza assicurativa
 
  Dott. Simone Dalle Molle

  +39 3479446717
  +39 3932275711
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  skype: simonedallemolle